Ricerca parole chiave con lo strumento Keyword Planner

Ricerca parole chiave con lo strumento Keyword Planner

Keyword Planner è lo strumento di ricerca parole chiave di Google. Un pannello valido che può essere utilizzato con o senza inserimento della carta di credito e con o senza la creazione di una campagna. Il primo passo da fare è quello di registrarsi e creare un nuovo account. Selezionare pi “Crea account senza campagna” e saltare la configurazione guidata per creare un account senza inserire la carta di credito.

Keyword Planner: registrazione e metodo di ricerca parole chiave

Creato l’account ed eseguito l’accesso, basta andare sul pannello degli strumenti per trovare “Keyword Planner” nella sezione Pianificazione, per la ricerca parole chiave.

Questo pannello presenta un’interfaccia molto semplice ed intuitiva. Mostra gli intervalli delle ricerche mensili della varie parole chiave.

É possibile scegliere tra due diverse opzioni:

suggerimenti di parole chiave legate all’attività svolta

metriche e volumi di ricerca relativi a determinate parole chiave già individuate.

Scegliendo la prima opzione, il sistema fa visualizzare una schermata di papabili nuove parole chiave da utilizzare. É possibile quindi individuare nuove parole chiave per creare nuovi contenuti in base alle effettive ricerche degli utenti, oppure per ottimizzare il contenuto già presente sui motori di ricerca.

Lo strumento mette a disposizione diverse tipologie di filtri, tra i quali ricordiamo ad esempio:

  1. Concorrenza
  2. Media delle ricerche mensili
  3. Esclusione automatica di determinate parole chiave
  4. esclusione o inclusione di key contenenti specifici termini.

Ricerca parole chiave: selezionare le key migliori

La ricerca e la scelta delle migliori parole chiaveè una delle attività più importanti per migliorare l’indicizzazione di un sito. Keyword Planner fornisce molti suggerimenti di possibili key da utilizzare per ottimizzare contenuti già esistenti, o per crearne di nuovi. É importantissimo scegliere quelli più adatti al proprio scopo (che si tratti di una  campagna Ads, piuttosto che la redazione di articoli per il blog interno al sito). Scegliere bene significa capire quello che il proprio target sta cercando. Da tenere ben presente che l’algoritmo di Google, premia sempre e solo i contenuti che soddisfano le ricerche dei clienti.

Per fare una cernita accurata è importante, ad esempio:

eliminare le parole molto lontane dall’effettivo  servizio/bene/argomento offerto

non considerare le parole chiave troppo generiche

cercare di evitare le keys dalla concorrenza molto elevata

evitare anche parole chiave con volumi di ricerca troppo bassi o inesistenti

scegliere sempre in base all’attività svolta per rimanere il più coerente possibile con il servizio/bene offerto.