L’importanza del riutilizzo dei materiali nella società moderna

riutilizzo dei materiali

Quando si parla del riutilizzo dei materiali nascono sempre tantissime discussioni. Per alcuni il riutilizzo degli oggetti di uso comune è una regola fondamentale; per altri è qualcosa che si può evitare. La realtà, però, parla chiaro: produciamo troppa spazzatura. Si tratta di uno di quei fattori che ci può piacere oppure no, ma è innegabile che ormai in varie parti del mondo si sono create delle vere e proprie discariche stracolme di ogni genere di rifiuto. Tra gli stessi basta ricordarsi della plastica, un materiale impossibile da degradare, che inquina l’ambiente per centinaia di anni. Quest’ultima, però, non è l’unico e il solo materiale in grado di danneggiare l’ambiente peggiorando la qualità della nostra vita. Vi sono anche moltissimi altri rifiuti che buttiamo e che potrebbero ben presto portare al collasso l’intero sistema ecologico mondiale, come già sta avvenendo in alcuni punti del nostro pianeta.

Una soluzione per rallentare il problema?

Il riutilizzo degli oggetti e dei materiali. Insieme al concetto di Zero Waste, che sta prendendo sempre più piede, quello del riciclo è un fattore a cui va prestata molta attenzione. Si tratta di un piccolo accorgimento che, però, può aiutare non solo tantissime persone, ma anche molti animali che attualmente si ritrovano costretti a vivere in un ambiente sporco a causa nostra, umana. Usare più volte una bottiglia oppure un sacchetto ci aiuterà in futuro, in quanto rallenta la velocità con cui sporchiamo.

Certo, se a riutilizzare i materiali fosse una sola persona non servirebbe a nulla. Tuttavia, se a farlo fossero in tanti, la differenza si sentirebbe senz’altro.

Ma non si tratta unicamente di usare più volte un oggetto qualsiasi, bensì anche di riciclare i nostri rifiuti adeguatamente.

Perché riciclare i rifiuti?

Buttare la spazzatura suddividendo tutti i materiali in base alla loro tipologia ci sembra spesso un’inutile perdita di tempo di cui potremmo fare volentieri a me. In fin dei conti, perché smistare tutti i materiali (vetro, plastica, cartone e così via), se potremmo unire il tutto in un’unica busta?

La realtà è che anche questi piccoli gesti possono aiutare tantissimo il pianeta in cui viviamo e il motivo è tanto semplice quanto banale: così aiutiamo a riutilizzare i materiali successivamente. I rifiuti vengono portati negli appositi stabilimenti industriali, suddivisi in diverse categorie e messi su appositi nastri che scorrono e passano attraverso degli appositi macchinari chiamati separatori magnetici. Viene eseguito poi un successivo smistamento dei vari materiali buttati che, in seguito, vengono trattati per poter essere riutilizzabili in futuro. In questo modo gli stessi materiali buttati ritornano sul mercato e possono essere utilizzati diverse volte ancora invece che buttati.

Il danno a carico del pianeta diminuisce sensibilmente, poiché viene creata meno spazzatura che poi finirebbe nel sistema ecologico intorno. Facendo il corretto riciclo depuriamo l’aria che poi respiriamo e l’acqua che successivamente beviamo o con cui ci laviamo. Quella del riciclo corretto dei materiali è una questione che interessa, letteralmente, tutti.

Non a caso vengono costruiti sempre più complessi industriali il cui obiettivo è uno solo: aiutare ulteriormente il riciclo aumentando così la produttività per diminuire lo sporco sul pianeta.

Una questione etica e morale

Quando i rifiuti non rappresentavano ancora un problema, la questione non si poneva. Chi, in effetti, avrebbe mai potuto pensare che un giorno tutto il nostro pianeta sarebbe stato danneggiato dalla spazzatura? Poteva sembrare un’idea folle. Nella società moderna l’importanza del riutilizzo dei materiali, però, non può essere negata. Si tratta di una questione che interessa tutti, in egual maniera, anche se per ora non sono tanti i Paesi europei che soffrono di una cattiva ecologia a causa della spazzatura.

Al giorno d’oggi del riciclo non solo è una questione di estrema importanza etica e morale, ma anche sociale ed economica. Perché smistando i rifiuti in modo giusto non solo aiutiamo l’ambiente, ma anche noi stessi: viviamo in un sistema ecologico più puro da tutti i punti di vista. Basta poco e al contempo possiamo ricevere molto. Ed è indubbio che la questione legata al riutilizzo dei materiali verrà ulteriormente sviluppata: si tratta di una delle questioni sociali più importanti. Una di quelle che non si possono proprio trascurare e alle quali va prestata la massima attenzione possibile.

Come riutilizzare i materiali?

I rifiuti rappresentano una vera e propria miniera di materiali, praticamente infinita. E riutilizzarli è una di quelle idee che può aiutarci ad avere molti oggetti bellissimi senza spendere nulla. Non a caso, uno dei principali modi di riutilizzo di questi materiali riguarda proprio la creazione di arredi per la propria abitazione. Già oggi questi oggetti di arredamento sono incredibilmente apprezzati da tutti. Riutilizzando i simili materiali è possibile eseguire delle creazioni fantasiose e creative. Tali materiali, difatti, si addicono bene alla lavorazione e non è un caso se vengono trasformati in accessori molto apprezzati.

Inoltre si può farlo anche da soli, senza la necessità di acquistare gli oggetti creati con dei materiali riutilizzati. Come? Facile! Una bottiglia di vetro può diventare un ottimo vaso per i fiori. Le posate di plastica si possono usare più volte e non vanno necessariamente buttate. Lo stesso riguarda anche i sacchetti di plastica. Perché buttare qualcosa che si può usare ancora diverse volte?

Acquistare oggetti riutilizzabili

Infine, perché non prendere in considerazione anche un’altra possibilità: acquistare degli oggetti multiuso? Attualmente questi vengono prodotti da numerose aziende differenti e sono tantissimi. Bottiglie di vetro biodegradabile che si possono usare più volte dopo averle pulite, sacchetti realizzati con materiali ecologici, sicuri per la salute delle persone e per l’ambiente intorno. Solo una questione ecologica? Forse, ma c’è sicuramente il fattore del risparmio a cui è meglio prestare attenzione: gli oggetti multiuso sono convenienti. Un’idea che, insomma, non bisogna proprio ignorare, specialmente considerando l’importanza del riutilizzo dei materiali nella società moderna e della crescente popolarità dei movimenti Zero Waste.