Le inferriate di sicurezza per finestre: le soluzioni più comode

Le inferriate di sicurezza per finestre: le soluzioni più comode

LE INFERRIATE DI SICUREZZA PER LE FINESTRE

Le nostre case sono il luogo in cui più di ogni altro desideriamo sentirci al sicuro, dove poter vivere la nostra intimità al riparo da disturbi esterni. Per questo, sia per le nostre abitazioni che per gli altri luoghi dove passiamo molto tempo, quali uffici, locali commerciali o altri luoghi di lavoro, è consigliato dotare le finestre di inferriate di sicurezza. Porte, finestre e porte-finestre sono infatti quei punti di accesso alla casa e agli altri locali che possono agevolmente esser rafforzate tramite metodi di “protezione passiva” quali porte blindate e per l’appunto inferriate di sicurezza.

Tramite un piccolo accorgimento vi sentirete più sereni e protetti e potrete passare il vostro tempo in casa o a lavoro con un pensiero in meno.

PERCHE’ COMPRARLE

Come detto l’esigenza di sentirsi al sicuro da ladri o malintenzionati è un bisogno importante che possono provare tutti. La grata costituisce un vero e proprio impedimento fisico all’ingresso dall’esterno, consentendoci di sentirci più tranquilli. In alcuni casi, tuttavia è oggettivamente consigliabile dotarsi di tale impianto proprio per alcune caratteristiche del nostro immobile.


Innanzitutto, le grate di sicurezza sono un dispositivo di protezione utile per quelle abitazioni o per quei locali situati in zone isolate o per le seconde case, dove la minore presenza di persone se da un lato può garantire più pace e tranquillità, dall’altro potrebbe lasciare agire in maniera più indisturbata intrusi indesiderati. Le inferriate vengono inoltre raccomandate per locali situati al piano terra o ai primi piani, naturalmente più esposti e accessibili.

Tuttavia anche i piani alti dei condomini potrebbero beneficiare di tale dispositivo di sicurezza, poiché raggiungibili dal tetto o da eventuali terrazzi condominiali.
In ogni caso, come detto, un validissimo motivo per dotarsi di una buona inferriata, può consistere nel semplice desiderio di godere di una maggiore serenità, a prescindere dalle caratteristiche della propria casa.

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI INFERRIATE

Una volta optato di installare delle inferriate, occorre valutare una serie di aspetti per fare la scelta migliore per noi e sentirci veramente sereni e soddisfatti.

In primis, le inferriate hanno, oltre che una funzione protettiva, anche una funzione estetica. Sul mercato esistono naturalmente diversi tipi di colori e verniciature, ma anche modelli di diverse forme, nonché la possibilità di aggiungere elementi decorativi alla propria inferriata di sicurezza.

Un secondo aspetto da considerare è quello della scelta di un’inferriata fissa o apribile. Le inferriate, infatti, possono essere fissate alle finestre in maniera stabile oppure possono esser mobili, di modo da poter esser aperte quando non se ne sente il bisogno. Le prime vengono normalmente impiegate per finestre più piccole e secondarie, quali le finestre dei bagni, dove la presenza di una grata fissa non apporta nessun disturbo. Tuttavia tale tipologia è piuttosto diffusa anche per altri affacci.
Le inferriate apribili vengono, invece, maggiormente impiegate per finestre più ampie, di modo da consentire a chi si trova all’interno di godere pienamente della luce e della vista dalla propria casa. Il modello apribile è poi impiegato per le porte-finestre: in tal modo, infatti, potrete accedere serenamente a cortili, terrazzi o giardini, e richiudere poi l’inferriata nel momento in cui il passaggio non sarà più necessario.
Le inferriate apribili possono esser aperte come una classica porta o anche a scorrimento.

Strettamente connesso al punto precedente, un altro aspetto da considerare è la tipologia di serratura delle inferriate apribili. Infatti per poter aprire l’inferriata e necessario dotarla di un’apposita serratura. Esistono diversi modelli di serratura, in diversi materiali. Uno dei preferiti per la loro sicurezza è quella a cilindro europeo.

Un’altra caratteristica che differenzia un’inferriata dall’altra è il grado di sicurezza. Questo viene indicato con il termine “classe di effrazione”. Esistono ben 6 classi di effrazione: i numeri i più bassi indicano un minor grado di resistenza della grata, quelli più alti caratterizzano invece le inferriate più affidabili.

A seconda della maggiore o minore sicurezza che volete garantire ai locali che intendete proteggere, potrete dunque valutare quale classe scegliere. Non per forza, infatti, è necessario optare per una classe di effrazione 6, potendo bene fare al caso vostro anche una classe minore qualora non riteniate che la vostra abitazione sia particolarmente esposta al pericolo di intrusioni.
Come viene determinata la classe in infrazione? Attraverso apposite verifiche, in cui la grata viene sottoposta a tentativi di effrazione proprio per testarne la capacità di resistenza.

La classe di effrazione 1 caratterizza le grate che sono idonee a resistere alla sola forza fisica. La classe 2 invece, contraddistingue quelle inferriate resistenti all’utilizzo di arnesi semplici come cacciaviti o simili per un tempo ridotto. Le inferriate di classe 3 sono quelle in grado di respingere un tentativo di effrazione portato avanti fino a 5 minuti con strumenti più invadenti quali il trapano o il piede di porco.

La classe 4 definisce, invece, quei modelli di inferriata che sono in grado di restar ferme per 10 minuti a fronte di un intervento fatto con trapani, seghe o oggetti assimilabili. La classe 5 e 6, infine, descrivono la capacità di resistenza delle inferriate di sicurezza fino a 20 minuti a fronte di tentativi di effrazioni portati avanti con strumenti elettrici potenti.